Toti tui

Archivio per settembre, 2008

La coppia cristiana

Che coppia, quella di due cristiani di un’unica speranza, di un unico desiderio, di un’unica norma di vita, di un unico servizio! Tutt’ e due fratelli, tutt’ e due compagni di servizio; nessuna discriminazione dello spirito e della carne, ma davvero due in una sola carne*. E dove c’è una sola carne, c’è anche un solo spirito: insieme pregano, insieme si prostrano, insieme compiono i digiuni, instruendosi l’un l’altra**, sostenendosi l’un l’altra. Entrambi ugualmente nella Chiesa di Dio, entrambi nel banchetto di Dio, allo stesso modo nelle pene, nelle persecuzioni, nelle consolazioni. Nessuno dei due ha segreti per l’altro, nessuno dei due evita l’altro, nessuno dei due è pesante per l’altro. Liberamente visitano i malati, sostengono gli indigenti. Le elemosine sono senza preoccupazioni, i riti sacri senza limitazioni, l’impegno di ogni giorno senza impedimenti; niente segni di croce furtivi, niente preghiere con affanno, niente benedizioni sono voce. Tra i due risuonano salmi e inni ***, e gareggiano a chi canta meglio al suo Signore. Vedendo e ascoltando queste cose, il Cristo si rallegra e manda loro la sua pace****. Dove ci sono due, lì c’è anche lui*****, e dove c’è lui, lì non c’è il maligno

(Tertulliano, Alla moglie, 2,8,7-8).

 

 

* Gen 2, 24; Mt 19, 6

** Cfr. Rom 15, 14

*** Cfr. Col 3, 16

**** Cfr. Gv 14, 27

***** Cfr. Mt 18, 20

Annunci

Tag Cloud